In  questi versi, tratti dal libro di Giobbe, sembra che si parli di una tecnologia di controllo climatico, quello che conosciamo come Haarp…
Non m’interessa il complottismo ed affini, ma questa curiosità nella Bibbia, è una ennesima prova di una tecnologia avanzatissima in possesso degli Anunnaki /Elohim… Tecnologia che noi abbiamo riscoperto ai giorni nostri o più semplicemente riproposto tramite lo studio di libri antichi ed occultati.

Giobbe 37
1 Per questo mi batte forte il cuore e mi balza fuori dal petto.
2 Udite, udite, il rumore della sua voce, il fragore che esce dalla sua bocca.
3 Il lampo si diffonde sotto tutto il cielo e il suo bagliore giunge ai lembi della terra;
4 dietro di esso brontola il tuono,mugghia con il suo fragore maestoso e nulla arresta i fulmini,da quando si è udita la sua voce;
5 mirabilmente tuona Dio con la sua voce,opera meraviglie che non comprendiamo!
6 Egli infatti dice alla neve: «Cadi sulla terra» e alle piogge dirotte: «Siate violente».
7 Rinchiude ogni uomo in casa sotto sigillo,perché tutti riconoscano la sua opera.
8 Le fiere si ritirano nei loro ripari e nelle loro tane si accovacciano.
9 Dal mezzogiorno avanza l’uragano e il freddo dal settentrione.
10 Al soffio di Dio si forma il ghiaccio e la distesa dell’acqua si congela.
11 Carica di umidità le nuvole e le nubi ne diffondono le folgori.
12 Egli le fa vagare dappertutto secondo i suoi ordini,perché eseguiscano quanto comanda loro sul mondo intero.
13 Le manda o per castigo della terra o in segno di bontà.
14 Porgi l’orecchio a questo, Giobbe, soffèrmati e considera le meraviglie di Dio.

Lascia un commento