Il mito di Ercole e la precessione degli equinozi

Ercole (Herakles, Eracle in greco) è il più celebre degli eroi greci, figlio di Zeus e di Alcmena, donna mortale nipote di Perseo. Si racconta che Zeus, invaghitosi della bella Alcmena, approfittando dell’assenza del marito di lei, Anfitrione, prese le sue sembianze e giacque con lei per una notte che egli fece durare quanto tre:…

Dettagli

Il dio Alalu arriva sulla Terra – La creazione della Terra – Inizio dell’età dell’oro

Verso la Terra bianca come la neve Alalu fece rotta; scelse la sua destinazione secondo un segreto tramandato dai Tempi del Principio. Verso regioni proibite Alalu fece rotta; nessuno vi si era mai recato prima. Nessuno aveva mai tentato di attraversare il Bracciale Martellato. Sin dal Principio un segreto aveva determinato la rotta di Alalu.…

Dettagli

Dinastie su Nibiru – Origine dell’evoluzione degli Anunnaki – Il dio Anu contro il dio Alalu

Le parole del signore Enki, figlio primogenito di Anu, che regna su Nibiru. Con spirito gonfio di tristezza emetto lamenti, amari gemiti riempiono il mio cuore. Com’è devastata la terra, la sua popolazione in balia del vento del male, le sue stalle abbandonate, i suoi ovili vuoti. Come sono devastate le città, i loro abitanti…

Dettagli

L’Inno alle Case degli Dei – Il tempio dedicato a Ningishzidda – Thoth

Il lunghissimo e preziosissimo “Inno alle case degli Dei“ fu compilato da Enheduanna, figlia di re Sargon, vissuta ad Agade dal 2285 a.C. al 2250 a.C. (secondo la Nuova Cronologia Storica), e si compone di 42 inni a templi degli dei, composti con uno stile in 2a e 3a persona singolare, come se l’autrice si…

Dettagli

L’incontro tra Enki ed Enlil dopo la devastazione – L’abbraccio finale

Babili, dove Marduk aveva proclamato la propria sovranità, fu risparmiata dal Vento del Male. Il Vento del Male divorò tutte le terre a sud di Babili, colpì anche il cuore della Seconda Regione. Quando, subito dopo la Grande Calamità, Enlil ed Enki si incontrarono per controllare i danni della devastazione, Enki considerò presagio divino il…

Dettagli

“Galzu” l’uomo saggio enigmatico

In lingua sumera Galzu significa “Uomo saggio“. Più esattamente Galzu, ossia il “Grande Conoscitore”, è un “misterioso emissario divino che trasmetteva messaggi attraverso sogni e visioni” agli Anunnaki. Ne “Il Libro Perduto del dio ENKI” – traduzione letterale di un antico testo scritto/inciso su tavolette di argilla rinvenuto nella biblioteca mesopotamica di Kippur, eseguita da…

Dettagli

Stonehenge

L’idea che i calendari potessero essere fatti di pietra potrebbe sembrarci strana, ma nell’antichità era assolutamente logica. Uno di questi calendari, che pone ancora oggi numerosi problemi di comprensione, si chiama Stonehenge. È formato da giganteschi blocchi di pietra che troneggiano solitari su una landa 130 chilometri circa a sud-ovest di Londra. Quei resti rappresentano…

Dettagli

L’inquietudine e la supremazia di Marduk / Ra autoproclamatosi supremo Dio della Terra

Nella Terza Regione, l’Umanità Civilizzata non fiorì mai del tutto. Ciò che era stato affidato a Inanna, lei lo trascurò; covava in cuor suo il desiderio di avere altri domini, che non le erano stati concessi. Quando, al conto di mille anni, a Unug–ki venne tolta la sovranità, chi avrebbe potuto prevedere la calamità che…

Dettagli

Il ritorno di Anu sulla Terra – Le prime città Anunnaki – La divisione della lingua universale

Ancora una volta Anu decise di scendere sulla Terra; con Antu, sua sposa, desiderava visitarla. In attesa del suo arrivo, gli Anunnaki iniziarono a ricostruire le dimore nell’Eden. Dalle regioni montuose, dove vivevano i discendenti di Shem, la gente dalla testa nera migrò alle Terre Antiche.Gli Anunnaki li lasciarono insediare sul suolo appena prosciugato, perché…

Dettagli