Lugal-e (Seconda guerra della piramide)

Il mito ‘Le conquiste di Ninurta’ o ‘Uno shir-sud per Ninurta’ è la base mitologica per quella che Sitchin chiama la ‘Seconda guerra della Piramide’, lo scontro tra Ninurta e Marduk. Nel mito Ninurta combatte contro ASAG o AZAG, nome composto da A2+SAG3 dove SAG3 corrisponde a SIG3. Il nome è un gioco di parole, infatti SIG3 come verbo significa ‘battersi con’ ma anche ‘far tremare – terremoto…

Dettagli

Le dodici ore dell’Amduat nelle tombe della Valle dei Re

L’Amduat, letteralmente “ciò che è nell’aldilà”, è un libro che fa parte di quei testi religiosi dell’antico Egitto destinati ad accompagnare il defunto nel suo viaggio nell’oltretomba per consentirgli di “vivere” ancora nel mondo ultraterreno. Si tratta, generalmente, di formule e di racconti incentrati sul viaggio notturno del Dio sole (nelle sue diverse manifestazioni) e della sua lotta con le forze…

Dettagli

Strade celesti … dagli egizi agli arabi passando per gli ebrei

Come abbiamo più visto nei libri di Massimo Barbetta gli antichi Egizi descrivevano dei “corridoi, condotti, cunicoli” chiamati QERRT in geroglifico. Attraverso essi si spostava la “Barca di Ra”nel suo viaggio all’interno del Duat per raggiungere “l’isola del fuoco o ” isola delle fiamme”, patria degli déi, posta nella profondità dell’Abisso cosmico del “NU”. Nel “libro dell’Amduat”…

Dettagli

Patterns of Evidence: Exodus

Uno dei periodi storici più dibattuti, dal punto di vista archeologico, è quello dell’Esodo, del quale non c’è notizia nelle cronache egiziane del tempo, malgrado l’eccezionalità degli eventi provocati dalle piaghe d’Egitto. Le vicende della conquista della Palestina da parte di Giosuè sarebbero invece completamente smentite dai reperti archeologici: gli scavi effettuati a Gerico non…

Dettagli

India – Amsu Bodhini

Il Vimanika Shastra non è l’unica perla dimenticata del passato indiano. Meno noto, ma altrettanto raro e affascinante, è un altro testo dai contenuti quantomeno incredibili, un trattato di cui disponiamo[1] solo del primo capitolo[2] ma che, nella sua estensione conosciuta di 187 pagine, ci presenta contenuti a dir poco stupefacenti. Per conoscere l’Amsu Bodhini è anzitutto…

Dettagli

Kakkab Shanamma ed EN-TI-MASH-SIG

In questo appuntamento dedicato al sumero e all’accadico come tradotti da Sitchin mi occupo velocemente dell’espressione accadica “Kakkab Shamamma”, la quale, secondo Sitchin, descriveva il pianeta Urano, e del nome sumero EN.TI.MASH.SIG col quale Sitchin afferma fosse noto Urano. Ricordiamo cosa scriveva Sitchin nel 1976 ne “Il pianeta degli dei”: Urano, il successivo, veniva chiamato Kakkab…

Dettagli