Fine dell’era del Toro e arrivo dell’era dell’Ariete

Sia l’inizio della costruzione sia la cerimonia della consacrazione finale avrebbero dovuto aver luogo in giorni speciali, indicati dalle divinità; entrambi sarebbero caduti il primo giorno del Nuovo Anno, il che significava il giorno dell’equinozio di primavera. Il tempio “alzò la testa” negli abituali sette gradoni, ma – a differenza dei normali ziggurat sumeri, dalla cima…

«Costruiamoci una città e una torre la cui cima tocchi il cielo»

È estremamente significativo il fatto che, nella sua testimonianza su Sumer e sulla civiltà sumera, la Bibbia abbia scelto di sottolineare proprio l’episodio della costruzione di un collegamento spaziale, meglio noto come la storia della “Torre di Babele”: Emigrando dall’oriente gli uomini capitarono in una pianuranel paese di Sennaar e vi si stabilirono.Si dissero l’un…

Il futuro che viene dal passato: dove tutto ebbe inizio

«Quando torneranno?» Ho smesso di tenere il conto delle volte in cui mi è stata posta questa domanda. Il soggetto sottinteso, “loro”, naturalmente altri non sono che gli Anunnaki – gli abitanti del pianeta Nibiru approdati sulla Terra, che nell’antichità furono venerati come dèi. “Loro” torneranno quando Nibiru, nella sua orbita allungata, si avvicinerà a noi. Cosa…

Kakkab Shanamma ed EN-TI-MASH-SIG

In questo appuntamento dedicato al sumero e all’accadico come tradotti da Sitchin mi occupo velocemente dell’espressione accadica “Kakkab Shamamma”, la quale, secondo Sitchin, descriveva il pianeta Urano, e del nome sumero EN.TI.MASH.SIG col quale Sitchin afferma fosse noto Urano. Ricordiamo cosa scriveva Sitchin nel 1976 ne “Il pianeta degli dei”: Urano, il successivo, veniva chiamato Kakkab…