Babilonia e Marduk – La morte di Alessandro

All’inizio dell’estate del 331 a.C. Alessandro radunò un vasto esercito e marciò verso il fiume Eufrate, sulle cui rive, nel suo corso meridionale, sorgeva Babilonia. Anche i Persiani, ancora guidati da Dario, assemblarono un’armata composta da cavalleria e carri e aspettarono l’arrivo di Alessandro, immaginando che avrebbe seguito il tradizionale percorso verso sud lungo l’Eufrate.…

Alessandro Magno – Il semidio in cerca dell’immortalità

Nella primavera del 334 a.C., Alessandro di Macedonia conduceva un ingente esercito greco attraverso l’Ellesponto, uno stretto braccio di mare che separa l’Europa dall’Asia (ora noto come stretto dei Dardanelli), e avviva la prima invasione armata dell’Asia dall’Europa di cui si sia a conoscenza. Le sue forze militari, composte da 15.000 soldati scelti di fanteria…

Gli immortali progenitori

La breve vita di Alessandro il Macedone fu davvero piena di conquiste, avventure, esplorazioni, e di un bruciante desiderio di arrivare a quello che si considerava l’estremo limite della Terra – l’India, appunto  per scoprirne i divini misteri. Non fu una ricerca senza meta. Figlio della regina Olimpia e, presumibilmente, di suo marito il re…

In cerca del paradiso

Ci fu un’epoca – ci dicono gli antichi testi – in cui l’immortalità era a portata di mano per il genere umano. Era un’età dell’oro, in cui l’uomo viveva con il suo creatore nel Giardino dell’Eden: l’uomo si prendeva cura dei frutti di quel meraviglioso giardino, mentre Dio passeggiava e si godeva la brezza del…

Il cavallo di Troia

La prima volta che ho accompagnato un viaggio archeologico della Earth Chronicles Expeditions in Turchia, ho deciso di cominciare proprio da Troia. Il sito, di per sé, non è né particolarmente interessante, né imponente, e nemmeno si possono vedere i resti del famigerato cavallo, che non è mai stato ritrovato (ma ne è stata creata…

I robot degli antichi dei

I robot del mito La scienza moderna sta lavorando alla realizzazione di robot che affiancheranno l’umanità nei suoi bisogni quotidiani e nell’esplorazione dello spazio. Sono già stati messi a punto numerosi prototipi dalle sembianze antropomorfe che sono in grado di eseguire le movenze umane. Ma l’obiettivo più affascinante è quello rappresentato dal progetto di ricerca…

WEʾE e PROMĒTHEÚS: intelligenze a confronto

In questa comparazione tra il mito antropogonico paleobabilonese, rappresentanto dall’Enûma ilû awîlum, e quello ellenico, costruito dai due testi di Hēsíodos, ci troviamo di fronte a due personalità «ribelli», o comunque associate a schieramenti che si oppongono all’ordine divino: Weʾe e Promētheús. Una comparazione tra i due personaggi è destinata a rimanere sul piano della…

In Grecia: antropogonie in competizione

Il mito della creazione dell’uomo non è centrale nella mitologia greca, assai più interessata a descrivere le relazioni, sempre conflittuali e appassionate, tra divinità ed esseri umani. Scartabellando la vastissima letteratura classica, non si fatica a trovare accenni a molti distinti motivi antropogonici, evidente risultato di una complessa stratificazione di miti e leggende, ed è…

L’origine della Dea

L’archeologia e la storiografia sono sempre stati soggetti a errori dettati dall’approssimazione delle nozioni acquisibili dai reperti, dalla loro non sempre possibile verifica, e da un processo messo in atto dagli studiosi stessi, processo che porta a ritenere tutto ciò che non si comprende come ‘reperto votivo’ o ‘oggetto di culto’. Ciò successe con i…

La menzogna della dea lunare

È opinione comune che la Luna, forse per il suo nome femminile, sia stata storicamente associata a divinità femminili. Se ciò è in parte vero, non è però vero quanto sostengono molti appassionati di mitologia del circuito femminista / wicca. Queste persone si spingono, per orgoglio femminile, a dichiarare che la Luna è un ‘simbolo…

Il mito di Ercole e la precessione degli equinozi

Ercole (Herakles, Eracle in greco) è il più celebre degli eroi greci, figlio di Zeus e di Alcmena, donna mortale nipote di Perseo. Si racconta che Zeus, invaghitosi della bella Alcmena, approfittando dell’assenza del marito di lei, Anfitrione, prese le sue sembianze e giacque con lei per una notte che egli fece durare quanto tre:…