Babilonia e Marduk – La morte di Alessandro

All’inizio dell’estate del 331 a.C. Alessandro radunò un vasto esercito e marciò verso il fiume Eufrate, sulle cui rive, nel suo corso meridionale, sorgeva Babilonia. Anche i Persiani, ancora guidati da Dario, assemblarono un’armata composta da cavalleria e carri e aspettarono l’arrivo di Alessandro, immaginando che avrebbe seguito il tradizionale percorso verso sud lungo l’Eufrate.…

Alessandro Magno – Il semidio in cerca dell’immortalità

Nella primavera del 334 a.C., Alessandro di Macedonia conduceva un ingente esercito greco attraverso l’Ellesponto, uno stretto braccio di mare che separa l’Europa dall’Asia (ora noto come stretto dei Dardanelli), e avviva la prima invasione armata dell’Asia dall’Europa di cui si sia a conoscenza. Le sue forze militari, composte da 15.000 soldati scelti di fanteria…

Atalu Shamshi: le eclissi di Sole e le eredità degli astronomi dell’Antica Mesopotamia

Né Nabucodonosor, né i suoi tre discendenti (uccisi o deposti poco dopo essere saliti al trono) vissero per vedere l’arrivo di Anu a Babilonia. In realtà, questo evento non si verificò mai, pur se Nibiru fece ritorno. È un dato di fatto che le tavolette astronomiche di quel periodo riportano osservazioni concrete di Nibiru, ossia…

Il buio a mezzogiorno

Mentre i profeti ebraici predicevano “Buio a Mezzogiorno”*, cosa si aspettavano le “altre nazioni” in attesa del ritorno di Nibiru? A giudicare dai documenti e dai bassorilievi, si aspettavano la risoluzione del conflitto fra gli dèi, un periodo benevolo per l’umanità e una grande teofania. Erano pronti, come vedremo, per una grandissima sorpresa. In attesa del…

Tempio di Gerusalemme consacrato a “Colui che dimora nella nube”

La Bibbia non offre spiegazioni né in merito alla proibizione di usare il ferro in qualsiasi forma, né in merito alla scelta di rivestire d’oro l’interno del tempio di Gerusalemme. Si può solo ipotizzare che il ferro fosse bandito per le sue proprietà magnetiche, mentre l’oro era ideale, perché è il miglior conduttore elettrico. È significativo…

La costruzione del tempio di Yahweh

Quando iniziò l’ultimo millennio a.C. la comparsa del segno della croce annunciava il Ritorno. Fu allora che un tempio dedicato a Yahweh a Gerusalemme legò per sempre il suo sito sacro al corso degli eventi storici e alle attese messianiche dell’umanità. Il luogo e il momento non erano una coincidenza: l’imminente Ritorno imponeva di rinchiudere in…